La combinazione dei vantaggi retributivi e fiscali (più i possibili incentivi messi a disposizione dal Ministero del Lavoro) fa sì che per l’impresa il costo della prima annualità contrattuale sia molto basso.
A prescindere dagli incentivi, il costo del lavoro è circa 1/3 rispetto al normale contratto a tempo indeterminato.